Seleziona una pagina

IL MODELLO VIABILE DI ALFREDO ROMEO

IL NUOVO MODELLO VIABILE DI ALFREDO ROMEO  

Il modello viabile di Alfredo Romeo, apre uno spiraglio di ottimismo in quanto pur avendo coscienza della complessità delle problematiche, Alfredo Romeo riesce, con la logica che lo contraddistingue, a dare una visione ampia e risolutiva del problema.

IL MODELLO VIABILE DI ALFREDO ROMEO

La viabilità delle strade cittadine, rappresenta un costo per le Amministrazioni locali che le governano, ma questo assioma oggi può essere ribaltato perché le strade, se correttamente monitorate e gestite, possono diventare una risorsa per le stesse Amministrazioni. Il modello viabile di Alfredo Romeo adottato dalla Romeo Gestioni, ha un punto di forza nella sua semplicità: partire dalla conoscenza delle strade per poi regolarizzare e gestire attraverso una Centrale di Governo che realizza l’integrazione di tutti i servizi.

È lo stesso modello viabile che la Romeo Gestioni ha applicato con successo in tutte le gestioni complesse del territorio.

Il modello viabile di Alfredo Romeo, parte dalla conoscenza, vuol dire quindi, censire le strade, individuare e catalogare tutto quello che insiste sulle strade e sui marciapiedi. In pochi mesi si percorrono tutte le strade di una superficie urbana con appositi veicoli tecnologicamente attrezzati, acquisendo milioni di informazioni su ogni centimetro quadro di superficie e questo con attrezzature laser, con telecamere ad infrarossi, con camere fotografiche che scattano tre foto ogni 10 secondi in tre direzioni differenti. Il modello viabile prevede successivamente un’analisi di tutte le foto una per una per riempire una banca dati con milioni di informazioni, tutte geo-referenziate, cioè legate al territorio con la massima precisione, grazie alla connessione costante (nel caso di Roma la banca dati contiene 50 milioni di informazioni e i satelliti connessi sono 9.

Ma le strade sono vive, e le informazioni vanno aggiornate: con questo modello viabile di Alfredo Romeo, ogni giorno e ogni notte una squadra di autoveicoli misurata in funzione della rete da gestire le percorre tutte, sorvegliando e segnalando in modo automatico qualsiasi anomalia evidente, mentre un altro veicolo gira di notte per individuare, all’infrarosso, tutto quello che non è altrimenti visibile.

IL MODELLO VIABILE DI ALFREDO ROMEO COSA PREVEDE?

Acquisiti i dati il sistema di viabilità o modello viabile, messo a punto da Alfredo Romeo, prevede la regolarizzazione, passare cioè alla messa a norma, mediante gli interventi di manutenzione straordinaria ma senza bloccare la città, grazie alle tecniche innovative già pianificate.

Il modello viabile di Alfredo Romeo, utilizza la conoscenza per pianificare la manutenzione ordinaria e straordinaria, per mandare sul posto le squadre di pronto intervento 24 ore su 24, per coordinare le attività delle società erogatrici di pubblici servizi che hanno spesso necessità di scavare le strade per lavorarci.

Finalmente con questo sistema di viabilità si ha un coordinamento in un’area che non ne ha mai vista molta, perché se prima non si “conosceva”, ora è invece possibile pianificare. E questo vuol dire “valorizzare” il patrimonio territoriale, seguendo concretamente l’irreversibile trasformazione della città, che impone la ricerca della migliore integrazione tra modernità e storia, fra esigenze economiche e qualità della vita.

Il metodo di applicazione è basato su un adattamento del classico principio dei manuali di qualità: “plan, do, check, act”, aggiornato con l’introduzione di tecniche di pianificazione basate sui dati storici di durata degli interventi, sulla esecuzione tempestiva e con minimo disagio per la cittadinanza, su tecniche di misurazione dei risultati (non solo dei materiali) innovative, in quanto basate su misure oggettive e quindi su parametri controllabili, come il coefficiente di aderenza e la portanza.

Questo modello viabile contempla anche le misure continue delle caratteristiche strutturali e superficiali complessive, a valle della realizzazione degli interventi, garantiscono la fruibilità e la funzionalità della strada, ed in generale consentono di impedire, attraverso le opportune azioni correttive, la diminuzione del comfort di marcia aumentando anche la sicurezza.

Il modello viabile di Alfredo Romeo prevede l’erogazione di una serie di servizi come la creazione di una Centrale di Governo per la gestione integrata di tutti gli aspetti del patrimonio in concessione. Le prestazioni della Centrale consistono nelle attività di call center, espletate mediante una centrale operativa attiva 24 ore su 24 che permette di pianificare i seguenti servizi:

  • gestione delle segnalazioni per il pronto intervento: oltre 1.500 interventi al mese
  • sorveglianza continua: copertura fino a 900 km al giorno
  • gestione dei sinistri
  • gestione delle squadre operative: inviabili sulle strade fino a 50 squadre al giorno
  • censimento del patrimonio con aggiornamento del sistema informativo: inseribili oltre 2000 nuovi dati al giorno
  • monitoraggio stradale: rilievi su 100 km ogni notte
  • progettazione e direzione dei lavori.

 Grazie all’innovativo modello viabile la Romeo Gestioni, ha accettato una sfida che ha vinto prendendo in concessione le strade, il merito, è giusto ribadirlo, è di Alfredo Romeo. 

+39 06 3287 6111

settore di interesse

Gestione Patrimoni Immobiliari
Servizi Immobiliari
Hotel & Wellness

© 2018 All Rights Reserved – Powered by Diginame

Pin It on Pinterest

Shares
Share This