Seleziona una pagina

Un Progetto Umanitario sostenuto dalla Romeo Gestioni

VILLAGGIO A.BURCKHARDT

Il progetto umanitario promosso dalla Onlus S.O.S. Terzo Mondo è un progetto che è stato sponsorizzato dalla Romeo Gestioni. Il progetto è stato realizzato nella città di Sambà della Repubblica del Centafrica e prevede la costruzione di cinque unità abitative, un pozzo d’acqua e la fornitura di un generatore di corrente.

La Romeo Gestioni rappresentata da Alfredo Romeo, è stata una dei principali sponsor del progetto umanitario contribuendo così a garantire in quel villaggio, assistenza sanitaria e formazione scolastica. 

Il direttore della Onlus, Carlo Capone, definisce il gesto di Alfredo Romeo, un gesto di solidarietà umana considerevole che è stato determinante per la realizzazione del progetto umanitario, una sfida ardua ed ambiziosa che l’associazione affronta per combattere non solo la miseria, l’ignoranza, la malattia e la rassegnazione ad un destino di emarginazione, ma soprattutto vuole dare la speranza di avere un futuro migliore a quelle popolazioni.

Sostenere un progetto umanitario è un gesto di civiltà.

E’ innegabile, dice Alfredo Romeo, che la globalizzazione e il progresso dell’Occidente hanno portato a consolidare il problema della fame nel mondo, gli ultimi 50 anni hanno visto la produzione alimentare più che raddoppiata e, anche se l’espansione agricola ha raggiunto alti livelli, purtroppo le risorse sono ancora distribuite in modo iniquo.

Per noi, afferma Alfredo Romeo, questo è solo un piccolo contributo a sostegno di questo progetto umanitario, bisognerebbe però intervenire con sistematicità sulla cattiva distribuzione delle risorse, ma non è semplice senza degli interventi che abbiano l’obiettivo di un incremento dello sviluppo agricolo nelle zone povere del globo, la protezione delle economie rurali e il contrasto della povertà mediante piani di controllo delle colture industriali.

Il pensiero di Alfredo Romeo è che purtroppo, in termini pratici, il tema della fame del mondo è molto difficile da combattere ed enti, associazioni e organizzazioni animate da spirito di solidarietà, devono fare i conti con gli effetti della globalizzazione e l’egoismo dei popoli occidentali che vivono nel benessere. 

E’ questa la vera causa della fame nel mondo e non è più possibile ignorare che coinvolge 800 milioni di persone e più più di 2 miliardi affette da denutrizione. Ogni azienda o ogni singolo individuo ha il dovere di contribuire, in funzione delle proprie possibilità, a sostenere anche un solo progetto umanitario tra i tanti promossi dalle associazioni che insieme ai tanti volontari rappresentano la parte migliore e più attiva del genere umano.

Il villaggio che Alfredo Romeo e la Romeo Gestioni hanno contribuito a costruire comprende inoltre un edificio scolastico capace di ospitare 100 orfani e quindi offrire la formazione primaria anche a bambini dei territori adiacenti perché bisogna partire dall’istruzione se si vuole veramente combattere la disuguaglianza nel mondo.