Seleziona una pagina

Valorizzazione del Territorio

Se parliamo di valorizzazione del territorio finalizzandolo ad una riqualificazione urbana, in primo luogo occorre cercare di identificare quale sia la visione di territorio.

Il territorio, sostiene l’avv. Alfredo Romeo, non è uno spazio amorfo e astratto ma esso racchiude in sé le basilari condizioni per il normale svolgersi della vita e delle diverse esistenze, all’interno del quale pulsa una realtà vivente piena e complessa e in continua evoluzione che va monitorata ed interpretata.

Spesso, in maniera semplicistica, si definisce il territorio come l’ambiente in cui si vive, ma in realtà non bisogna vederlo come qualcosa di esterno o di contorno alla vita dei suoi abitanti ma va visto piuttosto come un centro, il fulcro dal quale essa parte e si sviluppa.

Per Alfredo Romeo, che sulla valorizzazione del territorio ha dedicato tante energie in termini di studio e ricerche, il territorio è un insieme di spazi che hanno una loro storia, sono dei luoghi dove avvengono le relazioni umane degli abitanti che in esso vivono, dove si sviluppano vicende sociali, economiche, politiche, collegate tra loro da memorie e da fattori ambientali.

La Valorizzazione del territorio e, per conseguenza la riqualificazione urbana, implicano innanzitutto, un’azione di individuazione di quelli che ne sono i suoi elementi costitutivi e il loro tessuto: quali spazi aperti e quali quelli costruiti, qual è la memoria condivisa dai suoi abitanti storici e nuovi, quali sono le relazioni che hanno determinato la territorializzazione.

Affinché si possa attuare una seria riqualificazione urbana è necessario discernere gli elementi di criticità derivanti da scelte a volte disarticolate e depauperanti. Sarebbe un grave errore guardare solo l’aspetto utilitaristico ma avere un approccio più ampio e lungimirante perché altrimenti si rischia di evidenziare soltanto le risorse del momento e non per quanto tempo possano continuare ad esserlo.

Valorizzare significa mettere in atto nuove azioni territorializzanti, dare vita a pratiche generative e produttive che sappiano innescare un processo di inclusione, che non mirino a requisire né tanto meno e disperdere il patrimonio peculiare di quel territorio.

Se il territorio è il centro intorno a cui di sviluppa la vita, allora è un bene prezioso ma vulnerabile di cui si deve aver cura in quanto è la condizione basilare di produzione e riproduzione della vita, e per cura Alfredo Romeo intende quell’attività da svolgere per conservare e riqualificare il nostro spazio in modo da poterci vivere nel miglior modo possibile.

Per attivare i complessi procedimenti che portano alla valorizzazione del territorio in generale ed alla riqualificazione urbana di aree cittadine, un elemento indispensabile è la qualità morale dell’attenzione che si pone nell’avviarne i progetti, la capacità cioè di vedere ciò di cui, indipendentemente dal proprio interesse, il territorio ha bisogno.